Chi siamo

La storia dell’Agriturismo biologico Case Perrotta

L’Agriturismo Case Perrotta sorge in un antico convento di monaci benedettini, ai confini del Parco dell’Etna, nel comune di Sant’Alfio.

L’antica struttura, che risale al XVI secolo, ha subito diversi rimaneggiamenti col mutare delle sue esigenze d’uso, diventando in epoche successive una Casa Padronale con Palmento, per la produzione del vino, alla quale si aggiunsero altre unità abitative atte alla produzione vinicola e per i Massari.

Il terreno circostante all’attuale agriturismo, infatti, è stato dedicato alla coltura della vite fino agli anni ottanta del novecento ed i resti di questa produzione sono tutt’oggi visibili nei nomi dei locali dell’odierna struttura e nelle vecchie botti poste nel giardino.

Gli insediamenti più antichi, la chiesa e il magazzino, sono stati trasformati rispettivamente nella reception dell’agriturismo e nella sala con camino del ristorante. Anche l’attuale Sala Cantina, inizialmente più piccola, apparteneva alle prime costruzioni monacali, per poi essere stata trasformata, appunto, nello spazio predisposto per le grandi botti del palmento.

Nel corso dei secoli si sono succedute diverse proprietà, fino ad arrivare al 1820, quando Giulia Fiamingo va in sposa al N.H. Perrotta a cui conferisce, come bene dotale, i terreni ed i caseggiati che oggi per discendenza, pervengono all’attuale proprietà.

 Dal 1994 viene messo in atto un processo di ristrutturazione dell’intera costruzione che la trasformò in agriturismo, adeguandola all’accoglienza degli ospiti in dieci confortevoli camere e nei diversi locali del ristorante.

Tutte le camere sono caratterizzate da un peculiare stile siciliano e dotate di ogni comfort.
Le stanze situate nella Casa Padronale possiedono nomi di fiori, quali Gelsomino, Rosa Antica, Mimosa, Ginestra e Ciclamino. Le prime due, inoltre, sono dotate rispettivamente di un grande terrazzo con vista mare ed un balconcino.
Le altre, situate invece nell’ex Palmento, sono identificate attraverso i nomi di alberi da frutto, come Melograno, Uva, Castagno, Ulivo e Ciliegio.

Il ristorante di Case Perrotta propone da oltre vent’anni i migliori piatti della cucina tipica siciliana, utilizzando ingedienti locali e stagionali, tra cui quelli provenienti dall’orto dello stesso agriturismo. Ogni ricetta è presentata con cura e attenzione, per soddisfare i palati più esigenti.

Dalla caponatina con cioccolato tra gli antipasti, fino ai richiestissimi rosoli fatti in casa, l’intero menu di Case Perrotta si adatta a qualsiasi tipo di esigenza.

La produzione agricola principale dell’agriturismo è costituita da olio extravergine d’oliva biologico e ciliegie dell’Etna DOP.

La peculiarità di Case Perrotta risiede nella sua posizione privilegiata tra il vulcano attivo più alto d’Europa, l’Etna, il mare della costa ionica siciliana e i famosi centri di Taormina e Catania.